deutschenglishfrançaisitalianoрусский
vedere chiudere il menu

La storia

1812
L’attuale Augustiner Keller viene indicata per la prima volta sulla mappa della città di Monaco come luogo di conservazione della birra. L’edificio era al tempo di proprietà della birreria Büchl. Tuttavia, al tempo era in vigore un divieto generale di somministrazione di vivande nelle cantine di stoccaggio e conservazione.

1842
Il magistrato introduce la possibilità di presentare richiesta di somministrazione di vivande. L’indirizzario cittadino menziona il Biergarten nella Salzstraße, l’antico nome dell’attuale Arnulfstraße, già con la somministrazione di alimenti e bevande e lo annovera tra “i più belli di Monaco, nonostante si trovi direttamente a ridosso del patibolo cittadino”. Georg Knorr, figlio di uno storico di Dachau, rileva nello stesso anno l’immobile.

1862
Il proprietario della birreria Augustiner, Joseph Wagner, acquista l’area e l’edificio. In questo periodo, le piante che circondano l’edificio a ferro di cavallo delle cantine vengono piantate. La parte rimanente e maggiore dell’area era al tempo un prato, in seguito molto amato da Wagner.

1880
L’Augustiner Keller riceve il proprio nome attuale.

1891
L’ultimo “bue birraio” viene mandato in pensione. Fino ad allora, il compito di trasportare la birra dalle profondità della cantina alla luce del sole era svolto, tramite un sistema di carrucole e funi, da un bue.

1896
Dopo la ristrutturazione e l’apertura di un’area simile al giardino con cucita e servizio, il Biergarten riceve il proprio aspetto attuale, rimasto pressoché invariato fino ad oggi. Nello stesso anno viene costruita la grande Festsaal. Il Biergarten ha 5000 posti.

2010
In aprile, Christian Vogler rileva le cantine Augustiner come gestore e, da allora, le gestisce assieme alla moglie Petra.

La birra
La birra
Benvenuti
Benvenuti
La tradizione
La tradizione
deutschenglishfrançaisitalianoрусский

Biergarten chiuso