Le storie
Il piatto del giorno
Qui potete trovare le nostre attuali offerte speciali giornaliere in formato PDF
Wiesn in the heart!
Wiesn-Gfui in the Augustiner-Keller
Eventi
Qui puoi avere una panoramica dei nostri eventi attuali
1 ago 2021
La nostra birreria all'aperto è chiusa oggi

Brevi storie, retroscena e aneddoti.

Sotto il titolo "A proposito" abbiamo inserito una selezione di informazioni di base e storie attinenti a ciascuna sezione del nostro sito web.

​I meravigliosi castani​ non si trovano per caso nella birreria all'aperto. Furono piantati per proteggere con la loro ombra il terreno, e quindi la birra conservata nella ghiacciaia, contro il caldo. Attualmente, 45 dei 100 e più alberi maestosi sono sotto tutela paesaggistica e numerati.​​
» alla birreria all'aperto​

​Lo scrittore di Monaco di Baviera Siegfried (Sigi) Sommer​ era di solito uno dei primi ospiti abituali dell'anno presso la birreria all'aperto. Spesso veniva qui già a febbraio o marzo. Per evitare il freddo ai piedi, si riscaldava con una stufa a carbone posizionata sotto il tavolo. E dietro il pollaio conservava il carbone per alimentarla.
​​» all'area con servizio ai tavoli della birreria all'aperto​

​Il "bue da birra"​ ha fatto il suo lavoro nell'odierno atrio fino al 1891. Trottando sempre in tondo, usava funi e un sistema di argano per trasportare in superficie la birra estiva immagazzinata nelle profondità della cantina. Il bue era un'attrazione per molti residenti di Monaco, che amavano guardarlo all'opera. Ovviamente con uno, due o tre boccali in mano, e a ogni boccale la scena diventava sempre più divertente.​​
» al ristorante​

​I pozzi di ventilazione della vecchia cantina di conservazione servivano per asciugare la cantina, diventata umida per lo scioglimento del ghiaccio durante l'inverno. Dopo il periodo delle gelate, in marzo venivano chiusi per la stagione estiva. Oggi, le lampade a luce diurna nei pozzi permanentemente chiusi contribuiscono a creare un'atmosfera unica sotto le volte in mattoni della cantina.​​
» alla cantina di conservazione​

​I bottai​​, che producono ancora a mano recipienti di legno come le botti da birra, erano tra gli artigiani più importanti nei secoli passati, quando ancora non esistevano né secchi né barattoli di plastica. Al giorno d'oggi sono rimasti in pochi a esercitare il mestiere di bottaio. Ad esempio, le nostre botti provengono dalla fabbrica Wilhelm Schmid di Monaco.​
​» alla birra​